logo-clinica-veterinaria-animal-care2

Esame delle feci: come tenere d’occhio la salute dei nostri amici animali

“Ci porti un campione di feci” è la frase che ripetiamo sempre più spesso ai nostri clienti durante gli incontri. Ecco perché, in questo articolo, vogliamo spiegarti che eseguire l’esame delle feci è importante per prevenire malattie e tenere sempre d’occhio la salute dei nostri animaletti.

La tecnica della flottazione: a cosa serve e come si fa

L’esame coprologico è spesso una pratica sottovalutata, perché considerata opzionale e superflua. Tuttavia è un esame fondamentale per definire lo stato di salute generale di ogni animale ed è importante svolgerlo durante le visite generali e specialistiche programmate. La tecnica che utilizziamo all’interno della nostra clinica veterinaria è quella della flottazione: questo esame consiste nel mescolare un campione di feci in una soluzione salina specifica, al fine di fare galleggiare (appunto flottare) le eventuali uova di parassiti presenti dentro l’organismo dell’animale. Il campione di feci viene, poi, letto al microscopio e, tramite un accurato test di controllo, viene valutata la presenza di una quantità misurabile di parassiti.

Nella maggior parte dei casi, i parassiti che riscontriamo più spesso durante le analisi sono quelli responsabili di fastidiose infestazioni intestinali:

Parassiti e parassitosi: quando preoccuparsi

Le infestazioni parassitarie a carico dell’intestino non sempre si presentano in modo massivo, cioè che causano un’occlusione (o blocco) totale del tratto intestinale. Molte volte, infatti, la parassitosi è presente anche se il nostro animale non manifesta dei sintomi come diarrea e malessere. Quindi, anche se il tuo cane o il tuo gatto continua ad espellere feci ben formate, è possibile che nel frattempo il suo intestino possa essere impegnato a combattere un male già presente e che, pian piano, può portare a un indebolimento del suo sistema immunitario.

Quando è in corso una parassitosi, l’organismo del nostro animaletto si trova momentaneamente occupato a ristabilire l’equilibrio intestinale e potrebbe, quindi, non rispondere in modo adeguato ad alcune terapie e soprattutto alle somministrazioni vaccinali. Per questo motivo, è importante, e noi lo consigliamo sempre, eseguire un esame delle feci prima di richiedere qualsiasi forma di vaccino.

Per i cuccioli che devono ricevere il primo vaccino, come da protocollo vaccinale, consigliamo di fare prima ben due esami delle feci a distanza di una settimana l’uno dall’altro: spesso capita, infatti, che il primo campione di feci analizzate sia assente di parassiti e il secondo risulti invece positivo e con parassitosi. Solo così riusciamo ad assicurarci che l’organismo del nostro cucciolo sia in salute e pronto a ricevere un vaccino efficace che possa difenderlo bene dalle malattie.

Particolarità e cure

Alcuni parassiti, come giardia e strongili, non vengono rilevati al microscopio durante la fase di flottazione. Per questi, è necessario utilizzare tecniche differenti di riconoscimento. Il parassita giardia, ad esempio, è talmente piccolo che può essere riconosciuto solo tramite un test ELISA rapido o FLOTAC; strongili, invece, viene rilevato con delle specifiche tecniche di Baermann.

Ogni tecnica (flottazione, ELISA, FLOTAC, Baermann) dà un risultato che può variare di intensità in base alla quantità di parassiti trovati. Infine il veterinario si occupa di studiare la terapia più adatta per allontanare definitivamente la malattia e ripristinare l’equilibrio del sistema immunitario del nostro animale. Ogni farmaco vermifugo scelto sarà il più specifico e il più efficace possibile per la tipologia di parassita da trattare.

Ricorda: la salute passa anche e soprattutto dall’intestino, parola di veterinario!

Tags :
benessere,esame,parassiti,patologie

Condividi :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi saperne di più?

Siamo sempre pronti a darti una zampa d’aiuto!